Caricamento...
Home2021-04-03T14:12:40+00:00
BOSNIA TO ITALY BORDER GUIDE FOR MIGRANTS

Linea d’Ombra è un’organizzazione di volontariato nata a Trieste nel 2019. Il suo fine è raccogliere fondi per sostenere le popolazioni migranti lungo la rotta balcanica e ovunque potrà esserci bisogno. Operiamo prestando cure mediche e indumenti puliti a chi passa in transito per la città di Trieste, inoltre compiamo circa un viaggio al mese in Bosnia per portare aiuti concreti ai migranti e agli attivisti presenti in loco.

SOSTIENICI ANCHE TU!

Sostienici

Linea d’Ombra vive di donazioni volontarie e non riceve nessun finanziamento pubblico, per mantenersi indipendente. Potrai inserire la cifra che desideri donare una volta inseriti nome, indirizzo e-mail e premuto il tasto qua sotto.
In alternativa accettiamo anche donazioni tramite bonifico bancario intestato ad Associazione LINEA D’OMBRA ODV, BCC di Staranzano e Villesse, IBAN IT23V0887702202000000355222. Per aiutarci nell’invio della ricevuta, utile per detrazione fiscale, inviateci copia del bonifico alla mail lineadombra.odv@gmail.com.
Le donazioni serviranno ad aiutare i migranti in difficoltà bloccati in Bosnia e in arrivo a Trieste dalla rotta balcanica. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI LINEA d’OMBRA CON UNA DONAZIONE LIBERA!

Sostienici

Linea d’Ombra vive di donazioni volontarie e non riceve nessun finanziamento pubblico, per mantenersi indipendente. Potrai inserire la cifra che desideri donare una volta inseriti nome, indirizzo e-mail e premuto il tasto qua sotto.
In alternativa accettiamo anche donazioni tramite bonifico bancario intestato ad Associazione LINEA D’OMBRA ODV, BCC di Staranzano e Villesse, IBAN IT23V0887702202000000355222. Per aiutarci nell’invio della ricevuta, utile per detrazione fiscale, inviateci copia del bonifico alla mail lineadombra.odv@gmail.com.
Le donazioni serviranno ad aiutare i migranti in difficoltà bloccati in Bosnia e in arrivo a Trieste dalla rotta balcanica. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI LINEA d’OMBRA CON UNA DONAZIONE LIBERA!

Chi siamo

Linea d’Ombra è un’associazione detta “Organizzazione di Volontariato”, nata per dare forma giuridica ad un impegno lungo la rotta balcanica. I migranti si addensano a migliaia nel nord della Bosnia, al confine con l’Unione Europea, in campi mal gestiti e nelle strade, in condizioni di vita inaccettabili. Sul confine la polizia croata, assistita e finanziata da Frontex e dall’UE, cerca di bloccare il passaggio dei profughi, riuscendoci solo in parte: è impossibile fermare le migrazioni, sono parte integrante della natura umana. È però importante sapere che ciò avviene, illegalmente e con mezzi violenti. Si parte dal furto di telefoni, soldi, vestiti e persino delle scarpe, per arrivare alla tortura vera e propria, fisica e psicologica.

Linea d’Ombra ODV si impegna in questo contesto, con denaro raccolto mediante donazioni, per rendere meno insopportabili le condizioni di vita dei profughi, per denunciare le situazioni inaccettabili nei campi e il disumano comportamento delle polizie di confine.

A questo scopo stiamo creando una rete di persone e associazioni solidali. In oltre 18 viaggi, abbiamo raccolto più di 60000€, portati in Bosnia come aiuti diretti e sostegni a realtà autonome locali. Abbiamo realizzato un documentario e svariati reportage. Abbiamo pubblicato su Pressenza e Melting Pot il resoconto di ogni viaggio, e sollecitato la stampa nazionale ad affrontare la questione. Abbiamo inoltre lanciato una petizione di denuncia su change.org. In poco più di una settimana ha raggiunto 50.000 firme.

Nel corso dei primi mesi di vita l’operato dell’associazione è stato oggetto di attenzione mediatica e umana, riportiamo qui solo alcuni dei contenuti più rilevanti.
Per seguirci quotidianamente e restare aggiornati sulle nostre attività, è bene seguirci su Facebook alla pagina Linea d’Ombra ODV

Invitiamo tutti a seguire le pubblicazioni su MeltingPot, AreYouSyrious, Osservatorio Balcani e Caucaso, Lungo la rotta balcanica, Pressenza, NuoveRadici, Comune-Info

Da circa quattro anni siamo impegnati nel settore delle migrazioni. Nell’ultimo periodo, precisamente dal 2018 ad oggi 2019, abbiamo operato essenzialmente con donazioni ricevute da una schiera consistente di donatori e siamo riusciti ad acquisire una notevole conoscenza del complesso fenomeno delle attuali migrazioni, dei bisogni e delle esigenze sia, prima di tutto, delle persone migranti – individui singoli, famiglie, minori non accompagnati, persone variamente disabili -, sia delle esigenze di coloro che intervengono: quali competenze siano necessarie, le problematiche legislative europee e degli Stati interessati al fenomeno.

Dopo questo significativo periodo di impegno solidale, sono maturate tutte le condizioni per costituirci in associazione.
L’obiettivo è volto a realizzare nella maniera più organica iniziative di solidarietà in situazioni e contesti, in Italia e all’estero,  nei quali più acute sono le problematiche relative ai flussi migratori, di partenza, di transito o di destinazione e il loro conseguente impatto sociale.
I compiti dell’Ass.ne Linea d’Ombra ODV consistono nel sostenere progetti di volontariato nei cosiddetti campi profughi e, in generale, nelle strutture di accoglienza anche informali, nelle quali si trovano i migranti, al fine di promuovere la socialità tra i migranti stessi e la comunità locale, migliorare le loro condizioni di vita, specie per ciò che riguarda le situazioni vulnerabili, nonché aumentare la consapevolezza dei migranti sull’effettivo esercizio dei propri diritti e doveri.
Finora sono stati stesi undici rapporti informativi sulla situazione dei migranti nei vari luoghi di interesse. Fin dall’inizio collaboriamo con altre Associazioni di volontariato (IPSIA MAMRE MAMBRE per citarne alcune) e laddove sia necessario, ci relazioniamo con organismi come Croce Rossa, IOM e DRC.

A questo, va aggiunta la collaborazione non secondaria con enti, istituzioni e associazioni pubbliche e private, che intervengono con attività di supporto materiale, ricreativo, sanitario nei luoghi in cui giungono o transitano i migranti.
Come volontari dell’Associazione siamo anche impegnati nel diffondere ogni utile informazione sui servizi, associazioni, attività, che promuovano il sostegno delle persone migranti nei luoghi in cui si trovano o nei quali transitano.
La costituzione attuale in Associazione ODV ci consentirà di svolgere in maniera più regolare e, soprattutto, continuativa nel tempo, l’intervento nei confronti di un complesso fenomeno sociale destinato a durare a lungo e a produrre conseguenze rilevanti nel nostro paese e in Europa.
Cercheremo di operare al meglio delle nostre capacità al fine di promuovere l’interesse generale di una convivenza pacifica e solidale.

Trieste, 7 settembre 2019

per il Comitato Direttivo
Presidente
Lorena Fornasir

Contattaci

Puoi scriverci per organizzare un’incontro o una raccolta di materiali nella tua città, oppure puoi farci una domanda qualsiasi. Come possiamo esserti utili?

    Siamo molto attivi su Facebook, ci segui?

    Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi di Linea d'Ombra ODV sono stati ufficialmente rinviati a giudizio dal Tribunale di Bologna.La notizia rattrista e preoccupa circa lo stato di salute democratico e umanitario del nostro (sempre meno) Bel Paese. Come si possono accusare due persone che hanno deciso di dedicare il loro tempo ad aiutare persone stremate da un viaggio di 3-4 giorni e notti lungo la mortale rotta balcanica?Forse il problema sta proprio qui: è lo Stato che si sente in colpa perché non adempie al suo ruolo di garante dei diritti umani e per questo deve incolpare chi, invece, questi diritti li difende concretamente tutti i giorni.In mare come in terra.Non siete solə, non siamo solə.Lo ribadiamo con forza: la cura, il mutualismo e la solidarietà non possono essere considerati un reato e insieme continueremo a lottare per un mondo più giusto per tuttǝ. ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    14 hours ago

    Linea d'Ombra ODV
    Sabato 17 luglio è iniziata la nostra permanenza a Bihac come Collettivo. Lo faremo in collaborazione stretta con No Name Kitchen che conosciamo e stimiamo moltissimo da ormai tre anni. Con loro sperimenteremo la nostra idea di docce calde portatili e staremo sul campo per tutte le necessità. Lo faremo alternandoci a staffetta fino al 19 settembre.Ci teniamo a sottolineare come in questo progetto ci portiamo dentro tutte le persone e le esperienze di questi anni ai confini.Portiamo con noi il cuore e le azioni di Linea d'Ombra ODV con Lorena Fornasir e @Gian Andrea Franchi 🥰.Portiamo con noi le lotte della rete Campagna Lesvos calling con cui abbiamo condiviso le manifestazioni di Trieste e Maljevac 💪.Portiamo con noi Federica e Matteo di Bozen Solidale che non hai bisogno di chiamarli quando ti servono.... Ti chiamano loro.Portiamo con noi le esperienze con Khora ad Atene e la resistenza che esprimono ogni giorno.Sono con noi anche One Bridge To Idomeni con cui abbiamo iniziato questa esperienza anni fa e che stimiamo per il lavoro che fanno su altri territori.Sono con noi Progetto20k con cui abbiamo condiviso tre giorni intensi e bellissimi di campeggio No Border questo weekend. Sono con noi infine le centinaia di persone e i numerosi gruppi che ci hanno sostenuto in questi mesi, che hanno avuto la cura di portarci le cose giuste, divise per tipo e che ci hanno donato risorse essenziali, che condividono la nostra lotta.È a tutti voi che vorremmo poi riportare la nostra esperienza e testimonianza pur consapevoli che in due mesi non cambieremo la situazione tragica in cui si trovano le persone in movimento.Siamo una rete.Siamo la ferrovia sotterranea.Un abbraccioCollettivo Rotte Balcaniche AV ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    2 days ago

    Lorena Fornasir
    Anche a questo servono le donazioni a Linea d'Ombra ODV , a restituire l’udito ad Asraf ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    3 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    Anche a questo servono le donazioni a Linea d’ombra, a restituire l’udito ad Asraf ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    3 days ago

    Ylenia Granitto
    CHI È IL PIÙ RICCO DEL MONDO?L'uomo "più ricco del mondo" è andato nello spazio. Con la navicella Blue Origin ha oltrepassato la inea Kármán, che a 100 chilometri di quota rappresenta il confine tra l'atmosfera terrestre e lo spazio. "Cappello da cowboy e fiumi di champagne: il miliardario Jeff Bezos festeggia così, nell'assolato deserto del Texas, il 'giorno più bello di sempre'". (Ansa)Anche oggi a Trieste, in piazza della Libertà, Gian Andrea Franchi e Lorena Fornasir, insieme ai volontari che li affiancano, curano i piedi di chi arriva dalla Slovenia. Dopo settimane di cammino lungo la rotta di migrazione balcanica i disperati di diversi paesi arrivano lì, quando riescono ad arrivarci, con i "piedi da trincea" come non si vedevano dall'ultima guerra mondiale. I volontari dell'associazione Linea d'Ombra ODV assistono i profughi, i quali hanno in gran parte subito violenze e abusi per mano delle forze di sorveglianza che controllano i confini, li rifocillano dopo giorni senza cibo né acqua potabile e danno loro modo di prendere il treno per raggiungere i paesi del nord Europa che sono la loro meta finale. L'Italia è solo un luogo di passaggio. Penso alla luce negli occhi di queste persone che si prendono cura dei piedi degli ultimi e li ringrazio perché grazie a loro anche noi possiamo continuare ancora a camminare, sulla terra, rimanendo Umani. ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    4 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    View on Facebook
    Ripartire dopo il lungo periodo di fermo al quale la pandemia ci ha costretti non è stato facile. Tuttavia, con le proposte estive ideate dall’ASCS, si vuole contribuire a dare un segno di speranza, per riscoprire il Bene toccando con mano la Vita, mettendosi a servizio con e per l’altro.Si è conclusa la prima delle tre tappe: #AttraveroTrieste. Ringraziamo di cuore i nostri partner Il Sicomoro, Chiesa del Carmine - Milano e Oratorio dei Chiostri, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare una proposta così complessa e articolata coinvolgendo giovani volontari provenienti da diverse parti del mondo.Grazie anche a Ics Ufficio Rifugiati Onlus e a Linea d'Ombra ODV, per averci dato la possibilità di toccare con mano le realtà presenti sul territorio triestino e di prestare servizio con loro e con i migranti. E' stato un onore poter essere parte di questa piccola rivoluzione quotidiana per difendere la solidarietà!Grazie agli educatori e ai volontari che si sono messi in gioco impegnandosi con passione e cura in tutte le attività realizzate. Nondimeno, ringraziamo i tanti donatori che hanno scelto di supportare le nostre attività, rendendo possibile la realizzazione del campo stesso e permettendoci di portare aiuti concreti alle realtà incontrate in questa prima tappa. Il nostro viaggio continua: dal 26 Luglio al 1 Agosto saremo a Roma e Latina per vivere insieme il campo #Mixite! Vuoi partecipare? Iscriviti qui bit.ly/estate_21Vuoi aiutarci? Con la tua donazione supporterai concretamente le nostre attività di animazione giovanile, permettendo a tanti ragazzi e ragazze di vivere nuove esperienze di incontro con l’altro! DONA ORA! bit.ly/confini2021Missionari Scalabriniani - Europa e Africa ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    5 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    Il comportamento del governo belga è perfettamente omogeneo a quello dell'Unione Europea e di tutti gli Stati. Essere consapevoli di questo è la base per l'impegno necessariamente politico insieme ai migranti e agli immigrati.470 SANS PAPIER RISCHIANO LA VITA [#Benvenutiovunque] "Quello che sta accadendo in questo momento a Bruxelles è terrificante. La non reazione del governo belga e dell’UE sono una vergogna...”. Lunedì 19 luglio Cédric Herrou, il contadino che ha disobbedito alle leggi francesi ospitando centinaia di profughi, ha portato la sua solidarietà ai 470 sans papier, migranti e richiedenti asilo, che da quasi due mesi sono in sciopero della fame, alcuni da ieri hanno anche smesso di bere. Sono in tre luoghi diversi della città, a cominciare dalla chiesa del #Béguinage. Alcuni di loro si sono cuciti la bocca in segno estremo di protesta. Dall’inizio dello sciopero, diversi sono stati portati in ospedale perché le loro condizioni sono peggiorate, ma hanno rifiutato di farsi curare. "Quello che stanno dicendo i sans papier è che sono stufi di essere trattati come schiavi, maltrattati perché prive di documenti..." comune-info.net/470-sans-papier-in-sciopero-della-fame/ ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    5 days ago

    Il problema degli altri
    "Tutti noi vorremmo poter andare dove desideriamo, no?" Gian Andrea Franchi Linea d'Ombra ODVSe ne parla ad un campo estivo a Trento con Centro Astalli Trento Libera Trentino CSV Trentino - Non Profit Network Villa S. IgnazioSupportiamo Linea d'Ombra ODV e il loro impegno di cittadini solidali a fianco di chi arriva dalla Slovenia. #migranti #rottabalcanica ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    5 days ago

    Jonas Donazzolo
    Grazie di cuore Lorena e Gian Andrea e Linea d'Ombra ODV per la vostra luminosa testimonianza di impegno concreto e premuroso accanto alle persone in movimento! Ci sentiamo parte anche noi di questa rivoluzionaria politica della cura! ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    6 days ago

    Lorena Fornasir
    #BalkanRouteEurope #SolidarietàCi sono amici e associazioni come la Associazione MAMRE di Borgomanero Casa Piccolo Bartolomeo - Mamre ONLUS che non ci dimentica mai e mantiene con Linea d'Ombra ODV un legame di partecipazione, sostegno, appoggio che ha qualcosa di speciale. Anche questa volta ci hanno inviato materiale prezioso comprensivo di argento colloidale, connettivina e integratori per le cure sanitarie ai ragazzi della rotta balcanica. Non solo siamo molto riconoscenti ma comprendiamo l’alto valore anche economico di questa donazione. Questa solidarietà discreta ma profonda ed essenziale, esprime un non comune legame che ci accomuna come persone e come comunità. A Mario Metti e ai suoi collaboratori (fra cui Piergiorgio Fornara) tutta la gratitudine di LINEA d’OMBRA ODV ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    6 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    "Ero straniero e mi avete accolto" è l'insegnamento evangelico che guida i Padri Scalabriniani, da sempre vicini ai migranti. Per qualche giorno 30 ragazze e ragazzi della ASCS - Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, provenienti da diverse parti di Italia e del mondo, sono stati con noi in Piazza Libertà a Trieste, ad incontrare i nostri volontari e i giovani della loro stessa età provenienti dalla rotta balcanica. Sono andati sul Carso, a ripulire i boschi lungo il confine dagli stracci abbandonati da chi deve liberarsi dagli abiti del game prima di entrare in città; ci hanno aiutato in magazzino a preparare gli zaini e poi ancora a distribuire quel poco di aiuto che possiamo dare ai migranti che arrivano e proseguono il viaggio. Piazza Libertà è anche questo: la possibilità per tutti di straordinarie esperienze umane e di incontri tra realtà distanti unite dalla solidarietà ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Marina Lupo
    Sono venuti a Trieste dalla Germania i medici specializzati dell'organizzazione non governativa Aiutare i rifugiati, 15 ore di auto da Ruchheim. Operano prevalentemente in zone di guerra e hanno scelto piazza della Libertà, dove per cinque giorni hanno medicato sulle panchine decine di giovani reduci della rotta balcanica.Guardate il video ed ascoltate le interviste di RAI TGR , pensate che dopo aver visto un post di Lorena Fornasir e di Linea d'Ombra ODV l'associazione creata da Lorena e da suo marito Gian Andrea Franchi hanno pensato che occorreva il loro aiuto non in IRAN o in YEMEN o in SIRIA ma a.... TRIESTE ! Vi rendete conto ? vi ricordo che da mesi Lorena e Gian Andrea sono sotto indagine a Trieste per aver AIUTATO i migranti ! La solidarietà è un reato ormai ! Chiedo a voi associazioni di medici volontari che possano dare una mano a Lorena ed agli altri pochi volontari che la aiutano, fra gli sguardi ostili ed indifferenti di quasi tutta la città, ce ne sono ? Qualcuno ne conosce ? Roberto Pennisi puoi suggerirci qualcosa ? Grazie mille 🙏😘m.facebook.com/story.php?story_fbid=2954675201443803&id=1821260341451967 ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Linea d'Ombra ODV
    Parte oggi la CARAVANA ABRIENDO FRONTERAS per le CANARIE, la frontiera atlantica della Spagna con l'Africa, una frontiera di morte che fa concorrenza a quella mediterranea. È un viaggio di solidarietà, di partecipazione, di apprendimento. La Caravana unisce compagni italiani, francesi, spagnoli e altri ancora.Fa parte di un progetto indispensabile, necessario, di coordinamento dell'impegno di solidarietà e di lotta per e con i migranti sui vari confini dell'Europa con l'Africa e con il Medioriente, con altri paesi e territori; È un progetto contro la POLITICA OMICIDA dell'Unione Europea; contro il meccanismo dei confini che ESCLUDE persone provenienti da luoghi in cui è impossibile vivere, a causa di guerre e devastazioni prodotte dagli interessi geopolitici delle potenze economico-politiche, fra cui eccelle l'Unione Europea; ma, nello stesso tempo, anche INCLUDE una certa quantità di forza lavoro a basso costo e semiservile di cui ha bisogno per i lavori più pesanti e rischiosi.Noi di LINEA D'OMBRA ci rammarichiamo molto di non aver potuto all'ultimo momento mantenere l'impegno di partecipare a questo viaggio: cercheremo di mantenerci in contatto operativo con voi.Vi auguriamo e ci auguriamo, intanto, il pieno successo di questo incontro che avrà ricadute significative anche nella PIAZZA DELLA STAZIONE DI TRIESTE, dove tutti i giorni incontriamo i migranti che arrivano numerosi dai Balcani! ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Linea d'Ombra ODV
    SCHLUSSWORT ZUM TRIEST-PROJEKT :wir sind wieder zu Hause.Gestern gegen 22 Uhr sind wir in Ruchheim angekommen.Es wurde in unseren Postings bereits viel über das geschrieben, was wir die ganze Woche hier bewältigt haben.Warum Triest ?Uli und ich haben schon einiges auf der Welt gesehen und in vielen Projekten Unterstützung angeboten.Nur durch die Vernetzung in den sozialen Medien haben wir überhaupt von Lorena´s Arbeit erfahren.Bereits in der Vergangenheit haben wir Verbandmaterial und Schmerzsalben nach Triest zu Lorena Fornasir geschickt und der Entschluß, dort persönlich mit anzupacken, entstand mehr oder weniger spontan.Auch über das soziale Medien haben wir die beiden österreichischen Freunde kennengelernt, die wir nie zu vor persönlich getroffen haben.Katharina Simunic und Jakob Hartung von Hartungen haben wir erst in Triest zum ersten Mal getroffen und hatten eine tolle Zusammenarbeit.Wenn Menschen mit gleichen Interessen und Lebensansichten zusammentreffen, können sie Berge versetzen.Wir haben viel über die Situation in Triest diskutiert und vieles nicht nachvollziehen können.Liebe Triester,Ihr Italiener seid eine stolze Nation, habt die Fußball EM gewonnen und lasst es trotzdem zu, dass eine 67 jährige Frau mit Ihrem Mann seit Jahren bei über 30 Grad in der prallen Sonne oder bei Regen, Schnee und Kälte auf einem kleinen Vorplatz am Bahnhof mit einer handvoll Helfer verletzte Menschen versorgt.Wo sind Euren Medizinstudenten, ehrenamtliche Mitglieder von Rettungsdiensten, Ärzte oder Krankenschwestern, die sich durchaus bereit erklären könnten, wenigsten einmal in der Woche für ein paar Stunden die Helfer dort zu unterstützen ?Die Menschen, die dort Hilfe suchen, bleiben nicht in Triest, werden Eure Stadt wieder verlassen und weiterreisen.Sie haben eine monatelange Reise hinter sich, haben Gewalt und Mißhandlungen erlebt.Viele sind Jugendliche, die einfach nur Hilfe suchen und weiterreisen.Laßt die Menschen dort nicht im Stich.Wer nicht persönlich helfen kann, hat auch die Möglichkeit, Lorena Fornasir und ihren Verein finanziell zu unterstützen.Wir haben Lorena auch erst vor wenigen Tagen persönlich kennen gelernt und garantieren, dass jeder einzelne Cent den Menschen dort zu gute kommt.Ihr habt in eurer Stadt einen Platz, den Ihr „ Platz der Freiheit „ nennt. Wir haben persönlich die Ablehnung und die Schimpfworte erlebt, die die Flüchtlinge über sich ergehen lassen müssen.Da ist von Freiheit nicht viel zu spüren.Bitte unterstütz Lorena und ihren Verein LINEA D´OMBRA ODV mit einer kleinen Spende anASSOCIAZIONE LINEA D´OMBRA ODVBBC Staranzone e VillesseIBAN IT23V0887702202000000355222Causale : IMPEGNO SOLIDALEDie komplette Bilder-Dokumentation ist nun auch auf unserer Internetseite online :www.lessinger.net/help/triest2021.html ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Lorena Fornasir
    #BalkanRouteEurope. Trieste 16 luglioNon c’è tregua per loroAffamati e disidratati, cercano cure, una doccia, un riparo. Trovano noi e la strada Noi che testimoniamo le loro esistenze, la strada, invece, per riposarsi e poi via. Passano e vannoSe ne sono andati anche i medici di Flüchtlingshilfe Ruchheim che ci hanno sostenuto in questa settimana. Restiamo noi Linea d'Ombra ODV e il vuoto pieno di cose belle che ci hanno lasciato ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Rita Giacomini
    Grande testimonianza di Ibrahima Lo e del suo percorso di resilienza, da prigioniero nei lager libici a volontario per Mediterranea Saving Humans e membro di Join Us to Fight for Peace e de Le Veglie contro le morti in mare ... See MoreSee Less
    View on Facebook