Caricamento...
Home2021-04-03T14:12:40+00:00
BOSNIA TO ITALY BORDER GUIDE FOR MIGRANTS

Linea d’Ombra è un’organizzazione di volontariato nata a Trieste nel 2019. Il suo fine è raccogliere fondi per sostenere le popolazioni migranti lungo la rotta balcanica e ovunque potrà esserci bisogno. Operiamo prestando cure mediche e indumenti puliti a chi passa in transito per la città di Trieste, inoltre compiamo circa un viaggio al mese in Bosnia per portare aiuti concreti ai migranti e agli attivisti presenti in loco.

SOSTIENICI ANCHE TU!

Sostienici

Linea d’Ombra vive di donazioni volontarie e non riceve nessun finanziamento pubblico, per mantenersi indipendente. Potrai inserire la cifra che desideri donare una volta inseriti nome, indirizzo e-mail e premuto il tasto qua sotto.
In alternativa accettiamo anche donazioni tramite bonifico bancario intestato ad Associazione LINEA D’OMBRA ODV, BCC di Staranzano e Villesse, IBAN IT23V0887702202000000355222. Per aiutarci nell’invio della ricevuta, utile per detrazione fiscale, inviateci copia del bonifico alla mail lineadombra.odv@gmail.com.
Le donazioni serviranno ad aiutare i migranti in difficoltà bloccati in Bosnia e in arrivo a Trieste dalla rotta balcanica. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI LINEA d’OMBRA CON UNA DONAZIONE LIBERA!

Sostienici

Linea d’Ombra vive di donazioni volontarie e non riceve nessun finanziamento pubblico, per mantenersi indipendente. Potrai inserire la cifra che desideri donare una volta inseriti nome, indirizzo e-mail e premuto il tasto qua sotto.
In alternativa accettiamo anche donazioni tramite bonifico bancario intestato ad Associazione LINEA D’OMBRA ODV, BCC di Staranzano e Villesse, IBAN IT23V0887702202000000355222. Per aiutarci nell’invio della ricevuta, utile per detrazione fiscale, inviateci copia del bonifico alla mail lineadombra.odv@gmail.com.
Le donazioni serviranno ad aiutare i migranti in difficoltà bloccati in Bosnia e in arrivo a Trieste dalla rotta balcanica. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI LINEA d’OMBRA CON UNA DONAZIONE LIBERA!

Gli ultimi aggiornamenti

Carica altri articoli

Chi siamo

Linea d’Ombra è un’associazione detta “Organizzazione di Volontariato”, nata per dare forma giuridica ad un impegno lungo la rotta balcanica. I migranti si addensano a migliaia nel nord della Bosnia, al confine con l’Unione Europea, in campi mal gestiti e nelle strade, in condizioni di vita inaccettabili. Sul confine la polizia croata, assistita e finanziata da Frontex e dall’UE, cerca di bloccare il passaggio dei profughi, riuscendoci solo in parte: è impossibile fermare le migrazioni, sono parte integrante della natura umana. È però importante sapere che ciò avviene, illegalmente e con mezzi violenti. Si parte dal furto di telefoni, soldi, vestiti e persino delle scarpe, per arrivare alla tortura vera e propria, fisica e psicologica.

Linea d’Ombra ODV si impegna in questo contesto, con denaro raccolto mediante donazioni, per rendere meno insopportabili le condizioni di vita dei profughi, per denunciare le situazioni inaccettabili nei campi e il disumano comportamento delle polizie di confine.

A questo scopo stiamo creando una rete di persone e associazioni solidali. In oltre 18 viaggi, abbiamo raccolto più di 60000€, portati in Bosnia come aiuti diretti e sostegni a realtà autonome locali. Abbiamo realizzato un documentario e svariati reportage. Abbiamo pubblicato su Pressenza e Melting Pot il resoconto di ogni viaggio, e sollecitato la stampa nazionale ad affrontare la questione. Abbiamo inoltre lanciato una petizione di denuncia su change.org. In poco più di una settimana ha raggiunto 50.000 firme.

Nel corso dei primi mesi di vita l’operato dell’associazione è stato oggetto di attenzione mediatica e umana, riportiamo qui solo alcuni dei contenuti più rilevanti.
Per seguirci quotidianamente e restare aggiornati sulle nostre attività, è bene seguirci su Facebook alla pagina Linea d’Ombra ODV

Invitiamo tutti a seguire le pubblicazioni su MeltingPot, AreYouSyrious, Osservatorio Balcani e Caucaso, Lungo la rotta balcanica, Pressenza, NuoveRadici, Comune-Info

Da circa quattro anni siamo impegnati nel settore delle migrazioni. Nell’ultimo periodo, precisamente dal 2018 ad oggi 2019, abbiamo operato essenzialmente con donazioni ricevute da una schiera consistente di donatori e siamo riusciti ad acquisire una notevole conoscenza del complesso fenomeno delle attuali migrazioni, dei bisogni e delle esigenze sia, prima di tutto, delle persone migranti – individui singoli, famiglie, minori non accompagnati, persone variamente disabili -, sia delle esigenze di coloro che intervengono: quali competenze siano necessarie, le problematiche legislative europee e degli Stati interessati al fenomeno.

Dopo questo significativo periodo di impegno solidale, sono maturate tutte le condizioni per costituirci in associazione.
L’obiettivo è volto a realizzare nella maniera più organica iniziative di solidarietà in situazioni e contesti, in Italia e all’estero,  nei quali più acute sono le problematiche relative ai flussi migratori, di partenza, di transito o di destinazione e il loro conseguente impatto sociale.
I compiti dell’Ass.ne Linea d’Ombra ODV consistono nel sostenere progetti di volontariato nei cosiddetti campi profughi e, in generale, nelle strutture di accoglienza anche informali, nelle quali si trovano i migranti, al fine di promuovere la socialità tra i migranti stessi e la comunità locale, migliorare le loro condizioni di vita, specie per ciò che riguarda le situazioni vulnerabili, nonché aumentare la consapevolezza dei migranti sull’effettivo esercizio dei propri diritti e doveri.
Finora sono stati stesi undici rapporti informativi sulla situazione dei migranti nei vari luoghi di interesse. Fin dall’inizio collaboriamo con altre Associazioni di volontariato (IPSIA MAMRE MAMBRE per citarne alcune) e laddove sia necessario, ci relazioniamo con organismi come Croce Rossa, IOM e DRC.

A questo, va aggiunta la collaborazione non secondaria con enti, istituzioni e associazioni pubbliche e private, che intervengono con attività di supporto materiale, ricreativo, sanitario nei luoghi in cui giungono o transitano i migranti.
Come volontari dell’Associazione siamo anche impegnati nel diffondere ogni utile informazione sui servizi, associazioni, attività, che promuovano il sostegno delle persone migranti nei luoghi in cui si trovano o nei quali transitano.
La costituzione attuale in Associazione ODV ci consentirà di svolgere in maniera più regolare e, soprattutto, continuativa nel tempo, l’intervento nei confronti di un complesso fenomeno sociale destinato a durare a lungo e a produrre conseguenze rilevanti nel nostro paese e in Europa.
Cercheremo di operare al meglio delle nostre capacità al fine di promuovere l’interesse generale di una convivenza pacifica e solidale.

Trieste, 7 settembre 2019

per il Comitato Direttivo
Presidente
Lorena Fornasir

Contattaci

Puoi scriverci per organizzare un’incontro o una raccolta di materiali nella tua città, oppure puoi farci una domanda qualsiasi. Come possiamo esserti utili?

    Siamo molto attivi su Facebook, ci segui?

    2 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    Cose da sapere per la manifestazione di Sabato. Balkanroute calling: mobilitazione a Trieste e sul confine Italo-sloveno! Vi aspettiamo 🔥✊🏿❤️ ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    3 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    " Ed ecco qui...a questa puntata tengo particolarmente...perchè è stata registrate la sera prima delle accuse a Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi Ospiti eccezionali della la quarta puntata di Male-Detti Migranti!Lorena Fornasir, Gian Andrea Franchi e Daniela Danieli dell'associazione Linea d'Ombra ODV ci hanno fatto emozionare con i loro racconti e la loro umanità.Non vi resta che ascoltarli e sostenerli, seguendoli su www.lineadombra.org/ e www.facebook.com/lineadombraODV/NB la puntata è stata registrata la sera prima che Gian Andrea venisse accusato di "favoreggiamento dell'immigrazione clandestina". Nel primo post trovate il suo comunicato in merito alle accuse mosse e il link alla raccolta fondi per sostenerli nelle spese legali. Da parte nostra esprimiamo massima solidarietà e vicinanza e siamo onorati di poter dare spazio al racconto delle loro attività nella "piazza del mondo". Crediamo fortemente che la solidarietà non possa essere considerata un reato.#refugees #socialclown #lasolidarietànonèunreato #balkanrouteMarco Borsero Marco Lupica Spagnolo Roberta Bianchini Serena Offidani Valeria Saffo Donatella Vitullo Francesca De Stefani Claudia Morbidina Recupito ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    6 days ago

    Linea d'Ombra ODV
    RINGRAZIAMO TUTTI I NOSTRI DONATORI E DONATRICI CHE CI AIUTANO A SOSTENERE I MIGRANTI BLOCCATI IN BOSNIA. Di seguito solo alcuni dei post pubblicati da Udruženje Solidarnost 14.02.21 Podjela paketa hrane ta 30 migrantskih grupa...Pantaloni e calzini 105 pezzi dai fondi di Linea D ' Ombra, e cebad, camicie, calzature da organizzazioni UHR.5.04. 2021 Gli unici due anni che sono stati con noi in continuità sono: SOS Balkanrouute e Linea D ' Ombre - Italia.10.04.2021 Distribuzione pacchi per migrantiDonazione estremamente preziosa per i migranti dalla sostenibilità di due partner regolari: SOS Balkanroute e Linea D ' Ombre…10.04.21 _ Zemira da solo riesce a organizzare distribuzioni per centinaia di persone affamate e pesanti. Senza incidenti, senza tensioni, senza invidia. Proprio come oggi, donando SOS Balkan Route e Linea d'Ombra ha fornito un totale di 86 gruppi di alimenti che vivono nei campi selvaggi e senza alcun approvvigionamento.10.04.21 _ Siamo felici di essere (ancora) in grado di sostenere donne onorarie come mamma Zemira e numerosi soccorritori bosniaci sul campo. Così anche oggi, quando la consegna di pacchi da mangiare a 86 gruppi a Biha ć, organizzata da mamma Zemira e dai suoi volontari. Questa sarà finanziata come quella di domani da Linea d'Ombra e noi.Vi preghiamo di continuare a sostenerci per continuare il nostro aiuto anche in tempi poco meditati. Grazie a tutti coloro che supportano. ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Linea d'Ombra ODV
    Ringraziamo il generoso gruppo WWMIH che, attraverso i suoi donatori e donatrici, mantiene sempre uno sguardo attento sui migranti che dalla rotta balcanica giungono a Trieste. Il dono prezioso delle scarpe riflette il pensiero della Cura, la competenza di pensare l'Altro nei suoi bisogni essenziali. Nella gratitudine dei loro sguardi si riflette tutto il ringraziamento per un viaggio che continua ora nel cuore dell'Europa. A voi la nostra gratitudine ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    1 week ago

    Linea d'Ombra ODV
    Buon compleanno alle compagne di Strada Si.Cura !Un anno fa, il 7 Aprile 2020, è nata Strada SiCura. E' nata dalla determinazione di persone che volevano fare e discutere di salute, medicina e diritti in un modo diverso, nuovo, non convenzionale. Strada SiCura è prima di tutto un'officina di idee, confronti, domande. Tante, mille domande che hanno accompagnato sempre il nostro agire. Un calderone di progetti e pensieri che si mescolano e fermentano, che ci permettono di evolvere e cambiare continuamente, che ci aiutano a non dare mai niente per scontato, per assodato. Strada SiCura sono soprattutto le ragazze e i ragazzi che da un anno a questa parte hanno viaggiato assieme portando la loro ricchezza in questa esperienza. Strada SiCura sono le connessioni create e rafforzate, inestimabili compagne di avventure. Un anno intenso, faticoso, emozionante, di rabbia e di felicità.Guardando verso altre lotte, altre conquiste, verso la resistenza e la ricostruzione. Abbracciando i cambiamenti, sempre così frenetici. Grazie a tutte le persone che ci accompagnano, ci sostengono, che camminano affianco e continuano a sperare, assieme a noi, in un orizzonte più luminoso!Tanti auguri Strada SiCura!(In attesa di tempi migliori, ci incontreremo tutte e tutti per una grande festa!) ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    2 weeks ago

    Linea d'Ombra ODV
    Abdel è giunto al presidio Baobab pochi giorni fa. Ha 15 anni. La pelle devastata dalla scabbia, bruciori in tutto il corpo e dolori tali che siamo costretti a chiamare un'ambulanza. Strappato ai banchi di scuola dalla violenza endemica del #Darfur Abdel ha intrapreso la truck route che da Tina - cittadina al confine tra Ciad e Sudan - raggiunge la #Libia Tina è uno dei tanti luoghi di confine, un hub del traffico di migranti, abbandonati da qualunque dio e popolati di smugglers, violenza e sfruttamento.Abdel sale su un land cruiser, ammassato assieme ad altre trenta persone, alla volta di #Bengasi per scoprire, a destinazione, che ai trafficanti non dovrà pagare soltanto il passaggio ma anche il riscatto per la sua libertà. La Libia continua a essere la grande piazza del mercato di esseri umani, delle aste di schiavi, dei sequestri a fini estorsivi.A ogni modo, 𝘭'𝘐𝘵𝘢𝘭𝘪𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘪𝘯𝘶𝘢 𝘢 𝘥𝘦𝘧𝘪𝘯𝘪𝘳𝘦 𝘭𝘢 𝘓𝘪𝘣𝘪𝘢 𝘶𝘯 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘰 𝘴𝘪𝘤𝘶𝘳𝘰.Abdel ha bisogno di restare a Bengasi per il tempo necessario per mettere da parte, lavorando, i soldi per pagare l'imbarco verso l'Italia, l'ultimo tratto del viaggio. Ci riesce per quasi un anno, fino a quando viene intercettato da alcuni miliziani e rinchiuso in un centro di detenzione controllato da gruppi armati locali. E qui la storia è sempre la stessa, quella che siamo stati costretti ad ascoltare, impotenti, migliaia di volte: Abdel è stato, per mesi, picchiato, ridotto alla fame e costretto ai lavori forzati per riscattare, ancora una volta, la sua libertà. E mentre noi continuamo ad ascoltare testimonianze 𝘭'𝘐𝘵𝘢𝘭𝘪𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘪𝘯𝘶𝘢 𝘢 𝘥𝘦𝘧𝘪𝘯𝘪𝘳𝘦 𝘭𝘢 𝘓𝘪𝘣𝘪𝘢 𝘶𝘯 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘰 𝘴𝘪𝘤𝘶𝘳𝘰.Ma anche l'italia non sembra propriamente all'altezza di soccorrere e tutelare un bambino in fuga da anni di violenze. Quando si rivolge ai nostri volontari, Abdel è fuggito dal CARA (Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo) di Bari, dove e' stato collocato nonostante la sua minore età. Non solo non avrebbe mai dovuto trovarsi lì, perché i minori non accompagnati devono, per legge, essere collocati in strutture dedicate, ma durante i tre mesi di accoglienza nel centro - arcinoto per la fatiscenza e le pessime condizioni igieniche - non è mai riuscito a ottenere una visita medica. Solo in ospedale, attraverso una non facile attività di advocacy, è stata possibile la presa in carico da parte della polizia di Stato e l'accoglienza nel Centro per Minori di Sora. 15 anni e un sorriso contagioso, nonostante tutto, un "tutto" che sarebbe troppo anche per un adulto.Speriamo che questo mondo provi da oggi in poi ad essere alla sua altezza.----------------------------------------------------------------------𝗩𝗲𝗿𝗯𝗮 𝗺𝗶𝗴𝗿𝗮𝗻𝘁 è la Rubrica di Baobab Experience, con cui ogni domenica vi raccontiamo una storia, una delle migliaia di testimonianze che riceviamo e custodiamo nella nostra attività solidale.Siamo convinti che sia nostro dovere raccontare, denunciare e diffondere il più possibile le realtà che impariamo a conoscere da una posizione tanto privilegiata quanto di responsabilità.A partire dalla responsabilità di far migrare questi frammenti di racconti di vita, il più lontano possibile, per dare voce a una narrazione diversa, vera.#verbamigrant#storytelling ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    2 weeks ago

    Linea d'Ombra ODV
    Siamo spiacenti ma la risurrezione è riservata alle immagini sacre.Erneut hat die maltesische Rettungsleitstelle am Osterwochenende ihre Arbeit verweigert:Die Notrufe von 270 Menschen auf drei Booten wurden über viele Stunden ignoriert, Handelsschiffe die vor Ort und zur Rettung bereit waren, wurden weggeschickt. Zwei der Boote, die bereits gestern von unserer Moonbird gesichtet worden waren, wurden erst heute nach Erreichen des italienischen Zuständigkeitsgebietes von der Italienischen Küstenwache gerettet.Von etwa 100 Menschen fehlt jedoch seit gestern trotz intensiver Suche der Moonbird-Crew jede Spur. Und das, obwohl der Tanker Nordic Star gestern vor Ort zur Rettung bereit gewesen wäre, doch dieser wurde von einem maltesischen Patrouillenboot weggeschickt. Wir müssen befürchten, dass das maltesische Boot im Schutz der vergangenen Nacht einen illegalen Pushback nach Libyen organisiert hat, anstatt die Menschen in Sicherheit zu bringen.Die erneuten Vergehen der maltesischen Behörden müssen dringend Konsequenzen haben und die Rettungsleitstelle in Malta muss aufklären, was mit den 100 vermissten Personen passiert ist.📸 Fabian Melber ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    2 weeks ago

    Linea d'Ombra ODV
    Sempre più adesioni per la Balkanroute calling: caravan for freedom of movement ! 🔥🔥🔥📍Alle partenze per Balkanroute calling: caravan for freedom of movement si uniscono anche Officina 31021 da Mogliano Veneto e Melitea da Roma.📧Se stai pensando di unirti alla carovana con amici, realtà, gruppi, associazioni, collettivi...Scrivi a 👉act4balkanroute@protonmail.ch👈 per segnalare la partenza in modo da aggiornare la mappa!--------------------------------------------------------------------------📍 Officina 31021 from Mogliano Veneto and Melitea from Rome also join the departures for Balkanroute calling: caravan for freedom of movement!📧If you are thinking of joining the caravan with friends, realities, groups, associations, collectives...write to 👉act4balkanroute@protonmail.ch👈 to signal your departure in order to update the map!framacarte.org/it/map/freedom_caravan_97185...#Welcomerefugees #Safepassagenow #Leavenoonebehind ... See MoreSee Less
    View on Facebook

    2 weeks ago

    Linea d'Ombra ODV
    Un bel libro e una bella raccolta fondi, che rilanciamo. #OpenBorders #MigrantsWelcomeCosa significa lasciarsi tutto alle spalle per inseguire una speranza? Cosa vuol dire guardare in faccia la possibilità della morte per sfuggire alla sua certezza? Il volume “Al cuore della migrazione” raccoglie racconti brevi, poesie, arti visive e reportage per costruire un ritratto della migrazione attuale da una sponda all’altra del Mediterraneo. Storie intime e feroci, squarci per riflettere su quella che forse impropriamente chiamiamo la nostra civiltà. Pubblicato per la prima volta in Francia nel 2018, il volume è realizzato in collaborazione con SOS MEDITERRANEE Italia, a cui saranno destinati i proventi delle vendite. Al cuore della migrazione, a cura di M. Ingrosso, C. Paolicchi, B. Sommovigo, 20 €Lo potete prenotare sul nostro sito astarteedizioni.it/product/al-cuore-della-migrazione/ o potete ordinarlo con una mail a ordini@astarteedizioni.it ... See MoreSee Less
    View on Facebook